Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL CASO

Una centrale nucleare tra Cremona e Mantova? La Regione: "Fake news a 5 stelle"

Dura reazione del Pirellone alle esternazioni dei pentastellati: "Questa è malafede, una manfrina montata sul nulla"

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

15 Settembre 2021 - 18:05

Centrale nucleare tra Cremona e Mantova? La Regione: "Fake news a 5 stelle"

MILANO - "Da quanto apprendiamo Fontana vuole realizzare una centrale nucleare in Lombardia. Decisione folle. Sta forse pensando ad una zona tra Cremona e Mantova? La cosa ci preoccupa molto e siamo sconcertati": le parole dei consiglieri del M5S in Regione Lombardia Marco Degli Angeli e Andrea Fiasconaro stanno suscitando una serie di commenti dai toni compresi tra l'incredulo e l'avvelenato. Provocazione in chiave preventiva o allarme vero e proprio? Quel che è certo è che le esternazioni di Degli Angeli e Fiasconaro hanno colto totalmente di sorpresa i vertici di Palazzo Lombardia.

"Malafede o incapacità di comprendere il contenuto di affermazioni assolutamente chiare? Propendiamo decisamente per la prima ipotesi. Nessuno ha mai detto di voler realizzare una centrale nucleare in Lombardia, né tanto meno a Cremona o a Mantova. Una manfrina montata sul nulla da parte di chi arranca e non trova di meglio che diffondere fake news. In perfetto stile a 5 Stelle". Così, da Palazzo Lombardia, arriva la replica alla tesi diffusa dal Movimento 5 Stelle secondo cui la Regione starebbe pensando di realizzare una centrale nucleare tra Mantova e Cremona. 

I consiglieri pentastellati avevano usato la mano pesante: “Fontana sembra più orientato a guardare indietro anziché guardare il benessere, la sicurezza dei cittadini e soprattutto il futuro, che sta invece andando verso tutt’altra strada: quella della transizione ecologica - hanno dichiarato Degli Angeli e Fiasconaro -. Sembra che i nostri cittadini vengano sempre dimenticati quando si parla di sanità, di nuovi treni, di servizi pubblici, ma poi vengano poi messi al primo posto quando si parla di discariche, inceneritori e centrali nucleari". La polemica è scattata dopo le dichiarazioni del leader leghista, Matteo Salvini, che ai microfoni di Radio Anch'io aveva dichiarato: "Metterei una centrale nucleare in Lombardia? Sì, che problema c'è"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400