Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA DEMOLIZIONE

Gerre de' Caprioli, evacuazione e vie blindate: «Salta in aria» l’acquedotto

Domani mattina l’esplosione per abbattere la torre di Bosco Ex Parmigiano, 58 famiglie fuori casa

Serena Ferpozzi

Email:

redazione@laprovinciacr.it

23 Giugno 2022 - 05:10

Gerre De' Caprioli, evacuazione e vie blindate: «Salta in aria» l’acquedotto

GERRE DE' CAPRIOLI - È tutto pronto per la detonazione e l’abbattimento della torre dell’acquedotto di Bosco Ex Parmigiano. Domani mattina alle 8,30 inizieranno le operazioni di evacuazione delle 58 famiglie interessate. Un’operazione storica per il piccolo comune cremonese; sicuramente è un evento unico e spettacolare. Oltre all’allontanamento dei residenti all’interno della zona rossa, la più vicina al «gigante» è prevista la presenza di una safety car in autostrada per rallentare il traffico, due agenti di Polizia locale e una decina di volontari della Protezione civile, oltre al personale di Padania Acque e alla società che procederà alla demolizione con l’utilizzo di esplosivo.

ALLE 11 L'ESPLOSIONE

Dopo il primo suono della sirena, alle 11 in punto, avverrà la detonazione che innescherà il crollo. Di quel manufatto costruito nel 1966 e inutilizzato da oltre 20 anni, rimarranno solo le macerie. Ciò provocherà un breve frastuono e la dispersione di polvere «non dannosa per la salute». Un’operazione di per sé molto rapida, della durata di non più pochi secondi. E che sarà seguita da un secondo «fischio» della sirena.

VIABILITÀ MODIFICATA

Ogni cosa è stata studiata a tavolino nei minimi particolari, al fine di garantire la sicurezza. Proprio per questo la circolazione veicolare e pedonale, nonché la sosta, saranno vietate in via delle Saggine, via delle Querce, via Roma (nel tratto compreso tra via Nolli e via Landi) e nel parcheggio della piazza del Comune, per tutta la mattinata di domani. Ad eccezione del personale autorizzato, nessuno potrà rimanere all’aperto nel raggio di circa 150 metri dalla torre. Oltre al personale della Polizia locale, sarà presente personale di controllo a presidio dell’area, delimitata e verrà allestita una zona sicura per per ospitare gli osservatori dell’evento.

LE RACCOMANDAZIONI

Fino ad avvenuto abbattimento è stato raccomandato ai residenti nelle vicinanze (via delle Saggine, via delle Querce e via Roma dal civico 5 al civico 19) di mantenere le tapparelle abbassate o le ante chiuse e le finestre socchiuse, di evitare di stendere panni ad asciugare all’aperto e di rimanere in casa se l’edificio non è soggetto ad evacuazione, oppure di portarsi oltre i posti di blocco predisposti. Viene anche raccomandato di custodire all’interno delle abitazioni eventuali animali domestici.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400