Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Sanità: prostata, laser e mini strumenti salvano sessualità

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

09 Aprile 2022 - 12:13

Sanità: prostata, laser e mini strumenti salvano sessualità

TORINO - Compie un importante passo avanti il trattamento della iperplasia prostatica benigna, nota come adenoma della prostata, che colpisce fino all’80% gli uomini tra i 70 e gli 80 anni. Mini-strumenti endoscopici abbinati all’impiego del Super laser Tullio ibrido ad alta frequenza permettono in modo praticamente esangue di separare i tessuti malati da quelli normali responsabili della sessualità e della capacità di controllare le urine. Un intervento innovativo eseguito, per la prima volta in Europa secondo l’ospedale, al Mauriziano di Torino su un paziente di sessantanni. A eseguire l’intervento è stato il dottor Roberto Migliari, direttore dell’Urologia dell’ospedale Mauriziano, da anni pioniere della chirurgia laser in Urologia. «Abbiamo utilizzato per la prima volta in Europa nuovi mini-strumenti che, dovendo percorrere l’uretra, più sono sottili e meno traumatizzano i tessuti - spiega -. Da oltre 50 anni aspettavamo la miniaturizzazione di tali strumenti che oggi finalmente hanno visto la luce. Il loro diametro è sceso di 1/3 rispetto ai tradizionali e la visione attraverso una telecamera ad alta definizione è perfetta». L’innovativa tecnica, che per la prima volta impiega strumenti di calibro inferiore ai 7 millimetri, supera la possibilità di ledere l’uretra se troppo stretta, il rischio di eiaculazione retrograda e la perdita di sangue. «Si tratta di una tecnica che - dichiara il direttore sanitario Maria Carmen Azzolina - rappresenterà il nuovo standard qualitativo dell’ospedale». «L'acquisizione di questi nuovi strumenti - conclude il direttore generale Maurizio Dall’Acqua - rappresenta la conferma dell’eccellenza e della costante evoluzione tecnologica dell’ospedale Mauriziano». (ANSA)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400