Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Pioli "Atalanta tappa difficile me ne abbiamo superate altre"

Agenzia Italpress

Email:

redazione@laprovinciacr.it

14 Maggio 2022 - 15:33

Pioli "Atalanta tappa difficile me ne abbiamo superate altre"

MILANO - "E' dalla partita con la Lazio che facciamo gare da dentro o fuori, partite dal grande peso specifico. Abbiamo superato tappe difficili e domani sarà una di questa. L'Atalanta ha fatto 40 punti in trasferta, dovremo giocare il miglior calcio possibile". Così Stefano Pioli, allenatore del Milan, in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Dea, in programma a San Siro alle ore 18. Una partita fondamentale per continuare a sognare lo scudetto: "Domani lo stadio pieno ci darà carica ed energia. Ho visto una squadra attenta e serena, abbiamo provato a preparare la gara nel miglior modo. La sconfitta umiliante con loro (5-0 nel dicembre 2019, ndr) ci aveva fatto capire tanto. Domani è una gara importante, ma non dobbiamo cambiare la nostra mentalità". I rossoneri dall'arrivo di Pioli hanno fatto un grande percorso di crescita, sia in termini tecnici che caratteriali: "Affronteremo la gara con consapevolezza dell'importanza e delle nostre caratteristiche. Siamo arrivati in un momento in cui siamo stati bravissimi, ma da qui alla fine dovremo essere ancora migliori". Sulla città che prepara la festa, Pioli ha spiegato: "Non dobbiamo pensare oltre ma alle 17.59 di domani sera, altrimenti quello che abbiamo fatto fino a oggi servirebbe a poco. Dobbiamo pensare solo alla partita. Quello che accadrà dopo dipenderà dal risultato della partita. Siamo concentrati. Ho percepito un pizzico di attenzione in più, ma abbiamo la stessa voglia delle altre gare. Non c'è stato bisogno di alcun mio intervento particolare". Non solo la voglia di tricolore: quella di domani potrebbe anche essere l'ultima partita a San Siro di Zlatan Ibrahimovic: "Mi auguro che non sia così. E' un campione con la C maiuscola, ho una stima smisurata nei suoi confronti. Zlatan ha la maturità per capire cosa sia meglio per il suo futuro, ma per adesso pensiamo alla gara". Infine, sul testa a testa con l'Inter e sui tifosi: "Se i nerazzurri possono vincere entrambe le loro due partite? Non penso a quello che possono fare ma siamo concentrati sulla nostra partita, pensiamo solo a questo. I nostri tifosi sono unici, sono stati fantastici quando non potevano venire allo stadio e venivano qui a Milanello prima delle gare. Sentiamo la loro vicinanza e domani dovremo essere un tutt'uno". - foto LivePhotoSport - . xd6/glb/red 14-Mag-22 15:06

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400