Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA, 2 GIUGNO: IL VIDEO

Festa della Repubblica, il prefetto: "Consapevolezza dell’importanza della libertà e della democrazia"

Corrado Conforto Galli: " La ricorrenza assume un ulteriore significato, legato evidentemente alla concomitanza con una fase storica emergenziale, quella pandemica, che ha messo a durissima prova l’intera comunità nazionale"

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

02 Giugno 2022 - 14:35

CREMONA - Piazza del Comune è tornata oggi ad ospitare la Festa della Repubblica. Il palco è stato allestito di fronte al Battistero, e da qui parlato il prefetto Corrado Conforto Galli, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e il presidente della Provincia, Paolo Mirko Signoroni, a cui ha fatto seguito il discorso di una studentessa della Consulta provinciale.

Forse oggi, nel relativismo diffuso, nella disaffezione generalizzata che si registra verso tante forme di impegno civico, nell’indifferenza imperante che sembra permeare vasti strati della nostra società, tendiamo spesso a dimenticare queste conquiste, a darle per scontate, a non cogliere appieno che la Repubblica Italiana ha radici forti e salde che affondano nella consapevolezza dell’importanza della libertà e della democrazia”, ha detto in un passaggio del suo discorso il Prefetto, ricordando eventi epocali della storia d’Italia quali la scelta compiuta dagli italiani  tra monarchia e repubblica e la prima volta delle donne alle urne.

Oggi, 2 giugno 2022, la ricorrenza assume, tuttavia, un ulteriore significato, legato evidentemente alla concomitanza con una fase storica emergenziale, quella pandemica, che ha messo a durissima prova l’intera comunità nazionale, colpendo in maniera particolarmente dolorosa anche la nostra provincia e che ha sacrificato uno degli aspetti centrali del nostro vivere quotidiano: la dimensione sociale, i contatti, le relazioni. Ora sembra essere finalmente arrivato il momento di ripartire, riprendendo, – lentamente e con pazienza – un cammino di progressivo ritorno alla normalità e alla vita”.

QUI IL DISCORSO INTEGRALE DEL PREFETTO

La cerimonia, molto partecipata, si è conclusa con il gruppo S.A.F. dei Vigili del Fuoco che sulle note dell’Inno Nazionale, hanno eseguito lo ‘srotolamento’ di un lungo tricolore dalla sommità del Torrazzo.

FOTO E VIDEO: FOTOLIVE/SALVO LIUZZI 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400