Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUR. ILQUADRO

Covid, ancora una vittima e nuovi contagi a tre cifre

In provincia di Cremona si registrano 130 casi. In Lombardia, a fronte di 143.541 tamponi effettuati, sono 2.302

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Novembre 2021 - 18:23

Covid, ancora una vittima e nuovi contagi a tre cifre

CREMONA - A fronte di 143.541 tamponi effettuati, in Lombardia sono 2.302 i nuovi positivi (1,6%): in provincia di Cremona i contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 130, ancora un numero a tre cifre. I ricoveri in terapia intensiva sono aumentati di 2 unità (74, +2), mentre negli altri reparti di 11 (740). Sono 12 i decessi, totale complessivo 34.323. In provincia di Cremona si registra una vittima: ora il totale è di 1.538.

dati

 

IN ITALIA. Sono 13.764 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 12.448. Sono invece 71 le vittime in un giorno. Ieri erano state 85. Sono 166.598 gli attualmente positivi al Covid in Italia, 7.281 in più nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 4.968.341, i morti 133.486. I dimessi e i guariti sono invece 4.668.257, con un incremento di 6.404 rispetto a ieri. 

Si registrano 649.998 i tamponi molecolari e antigenici per il Coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 562.505. Il tasso di positività è al 2,1%, in lieve calo rispetto al 2,2% di ieri. Sono invece 588 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 15 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 57. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.689, ovvero 60 in più rispetto a ieri.

GLI EFFETTI DEI VACCINI. Nei primi nove mesi di quest’anno i vaccini anti Covid hanno evitato oltre 22mila decessi in Italia. Lo afferma uno studio dell’Iss pubblicato su Eurosurveillance che mostra come siano stati evitati in Italia 445mila casi, 79mila ricoveri e quasi 10mila ammissioni nelle terapie intensive, con un effetto più pronunciato a luglio e agosto, quando si è raggiunta una copertura superiore al 60% nelle fasce sopra i 20 anni. Delle 22mila morti evitate il 71% è negli over 80. Numeri in linea con lo studio Oms-Ecdc in cui per gli over 60 si evidenziano 35mila morti evitate in Italia per il periodo dicembre 2020-novembre 2021.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400