Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TERZA EDIZIONE

Letture sul Po, mondo fluviale abitato da pescatori e «Alieni»

Presentata la rassegna e il nuovo libro di Davide Persico. Filo narrativo la navigazione raccontata, di serata in serata, nei comuni lungo l’asta cremonese del Grande Fiume

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

05 Maggio 2022 - 19:18

Letture sul Po: un mondo fluviale abitato da pescatori e  da «Alieni»

La locandina della rassegna

CREMONA - Il re degli ‘alieni’ è sempre lui, il pesce siluro. Ma la lista di nuovi abitanti dell’ecosistema fluviale di casa nostra che sono ormai parte integrante di quella che consideriamo una normalità biologica sono davvero tanti. Una panoramica completa di tutti i mutamenti che sono occorsi negli anni nel mondo animale e vegetale sulle sponde del Grande Fiume è oggi offerta dal libro di Davide Persico «Alieni - Storia naturale delle specie alloctone che hanno colonizzato il Po» presentato oggi a Spazio Comune nell’ambito dell’anteprima-presentazione della rassegna Letture sul Po.

persico

Davide Persico con il suo libro «Alieni»

«Le specie introdotte accidentalmente o volontariamente dall’uomo sono ormai moltissime nel nostro territorio - spiega Persico -. Se parliamo di pesci e insetti addirittura il numero supera le specie autoctone. La loro storia naturale deve destare interesse in cui vive in questo territorio e la conoscenza del fiume deve passare anche dalla conoscenza di queste specie. Circa il 94% della biomassa di pesce pescato nel Po oggi è alloctona: in ambito ittiologico hanno quasi soppiantato le autoctone, causando alcune estinzioni, come quella della tinca. Ma c’è molto altro: la mini lepre, oppure il gatto domestico, specie alloctona molto invasiva e che ogni anno miete molte vittime anche fra le autoctone. Nel libro sono citati i molluschi, gli insetti, i mammiferi, i rettili e il pesce. Non manca il Covid, visto dal punto di vista naturale e con un approfondimento fra le possibili relazioni fra inquinamento e forte diffusione del virus. Un lavoro fortemente documentato sia da studi bibliografici che da un lungo percorso di osservazione naturalistica sul territorio», spiega Persico.

presentazione

L'assessore Luca Burgazzi, il sindaco Gianluca Galimberti, il giornalista Fulvio Stumpo e l'assessore Andrea Virgilio


Letture sul Po, nato da un’idea del Settore Area Vasta del Comune di Cremona, Rete Bibliotecaria Cremonese in sinergia con i Comuni del PLIS e varie realtà del territorio, è stato presentato dal sindaco Gianluca Galimberti, dagli assessori Andrea Virgilio e Luca Burgazzi insieme con il giornalista Fulvio Stumpo.

Il filone narrativo di questa edizione sarà la navigazione fluviale: un mondo di pescatori, persone comuni, modi ed abitudini di vita che si rincorrono tra i vari linguaggi comunicativi utilizzati, in una sorta di intreccio tra presente, passato e futuro delle varie generazioni e dei vari luoghi rivieraschi cremonesi. Tante le date che coinvolgeranno Cremona e i paesi limitrofi

LEGGI QUI IL CALENDARIO.


Il prossimo appuntamento è per il 20 maggio alle 16 al Teatro Monteverdi (ingresso gratuito) con la presentazione del libro di Fulvio Stumpo Il Po in Cattedrale – La Grande Piena, una pubblicazione che narra della piena del Po del 1705, una delle più devastanti per Cremona e il suo territorio. Il fiume sfondò allora l'argine da Cremona fino a Farisengo di Bonemerse, distruggendo il territorio, ma creando anche nuovi scenari da scoprire. Questo libro ripercorre, mediante documenti inediti, quelle tragiche giornate.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400