Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE DELL'ARTE

Biennale di Venezia: sbarca l'acciaio Marcegaglia

Il Gruppo siderurgico mantovano ha fornito pannelli utilizzati nella realizzazione dell’opera rappresentativa del padiglione italiano

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

22 Aprile 2022 - 17:42

Biennale di Venezia: sbarca l'acciaio Marcegaglia

“Storia della Notte e Destino delle Comete”. Foto: Gian Maria Tosatti

GAZOLDO DEGLI IPPOLITI - C’è anche l’acciaio Marcegaglia nell’opera realizzata per il Padiglione Italia alla 59. Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia, che da domani, 23 aprile 2022, fino al 27 novembre 2022 animerà il capoluogo veneto. Il Gruppo siderurgico mantovano, leader mondiale nella trasformazione dell’acciaio, si è reso disponibile per una sponsorizzazione tecnica che ha previsto la fornitura di pannelli parete coibentati, in acciaio preverniciato, utilizzati nella realizzazione dell’opera “Storia della Notte e Destino delle Comete”, titolo del progetto espositivo del Padiglione Italia alla Biennale Arte 2022 (23 aprile – 27 novembre 2022), promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, a cura di Eugenio Viola, e che per la prima volta nella storia del Padiglione Italia, presenta l’opera di un solo artista: Gian Maria Tosatti

«Noi lavoriamo l’acciaio – commenta Antonio Marcegaglia, presidente del Gruppo omonimo –, un materiale che nell’immaginario collettivo richiama ancora l’industria “pesante”, il ferro, la ghisa, i forni. Invece ha peculiarità che ne possono fare un materiale di tendenza: è duttile, leggero e, soprattutto, riciclabile all’infinito. Una caratteristica, quest’ultima, che lo rende perfetto anche per raccogliere la sfida dell’economia circolare: ci stiamo impegnando molto con importanti investimenti e progetti affinché anche il nostro portafoglio prodotti sia sempre più green».

«La passione per l’acciaio – prosegue la sorella Emma Marcegaglia, presidente della holding del Gruppo – e l'abilità acquisita nel lavorarlo sono la nostra cifra distintiva: siamo molto orgogliosi che l’Artista abbia pensato all’impresa della nostra Famiglia per realizzare la sua opera. L’arte ha in sé la forza del bello, è un mezzo potente per scuotere le coscienze, far riflettere, spingere verso il cambiamento. A maggior ragione in un momento storico come questo, nessuno può sottrarsi alla responsabilità di costruire, senza pregiudizi o ideologie, un modello di sviluppo che sia, nei fatti, più bello, inclusivo e sostenibile».

Non è la prima volta che il nome Marcegaglia si lega all’arte. Già nel 2009, per il 50° anniversario della fondazione dell’azienda, il Gruppo aveva organizzato alla Triennale di Milano “Steellife”, la prima mostra internazionale d'arte contemporanea dedicata all'acciaio. Curata dal critico d'arte Elisabetta Pozzetti e ideata da Studio Chiesa, la mostra raccoglieva le opere di artisti provenienti da 3 differenti Continenti, proprio per rappresentare al visitatore linguaggi e poetiche espressione di culture sì diverse, ma capaci di coesistere in armonia nello stesso spazio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi