Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SERIE A

Calcio, Cremonese: è oggi il giorno di Alvini. Atteso l’annuncio

L’allenatore in giornata sarà a Cremona per chiudere l’accordo. Ieri la risoluzione con il Perugia, l’atto necessario per procedere

Ivan Ghigi

Email:

ighigi@laprovinciacr.it

09 Giugno 2022 - 08:34

Calcio, Cremonese: è oggi il giorno di Alvini. Atteso l’annuncio

CREMONA - La Cremonese si era data questa settimana come scadenza massima per individuare il prossimo allenatore grigiorosso e oggi dovrebbe essere la giornata conclusiva di una lunga attesa, non ché il primo passo verso la programmazione della prossima stagione sportiva. Massimiliano Alvini questo pomeriggio è atteso a Cremona per incontrare la società e chiudere l’accordo biennale che lo porterà sulla panchina della Cremonese per affrontare il prossimo campionato di serie A. In serata potrebbe arrivare la comunicazione ufficiale da parte dell’Usc. Quando l’incarico affidato ad Alvini sarà ufficiale si andrà a completare quasi interamente la lista dei tecnici che siederanno sulle panchine della massima serie (lo Spezia ha scelto Gotti e dovrebbe annunciarlo prossimamente, mentre il Verona deve ancora ufficializzare Cioffi).



Il primo formale passo verso la nuova investitura è stato compiuto ieri. Era necessario che Alvini si liberasse dal legame con il Perugia e da qualche ora il tecnico di Fucecchio è libero di prendere un’altra strada. Verso l’ora di pranzo, ha raggiunto la sede del club umbro dove ha incontrato il presidente Santopadre, per sottoscrivere la risoluzione del contratto. Libero lui e libero il suo staff, che il Perugia ha ringraziato attraverso un comunicato augurando loro «le migliori fortune professionali». All’uscita dallo stadio Renato Curi, Alvini è stato intercettato da alcuni giornalisti locali. Sul futuro non si è sbilanciato, promettendo che parlerà prossimamente, ma ha rilasciato un breve commento sulla stagione appena conclusa a Perugia.


«È stata una grande annata — ha detto — poteva essere ancora più bella se quel fischio fosse stato diverso (il riferimento è al calcio di rigore non assegnato a Brescia nei playoff, ndr). Sicuro che si è trattato di una grande annata.» Alla domanda se la proposta della Cremonese fosse irrinunciabile, Alvini ha tergiversato. «Ripeto che è stata una grande annata. Parlerò almeno una volta, ma oggi la giornata va così, oggi è un giorno diverso».

Lo scorso 21 maggio Fabio Pecchia aveva inviato alla Cremonese la lettera con cui comunicava l’intenzione di rassegnare le proprie dimissioni che sono state ratificate il 31 maggio. In questo lasso di tempo la società ha lavorato per poter arrivare a Massimiliano Alvini e la conclusione sembra ormai a un passo, alle ultime formalità. La prossima destinazione dell’allenatore sarà Cremona, dove porterà tutti gli stimoli e le motivazioni che possono accompagnare un tecnico che si affaccia per la prima volta in carriera in serie A. Un treno che Alvini non poteva perdere, una testimonianza di fiducia che adesso aspetta solo di essere ripagata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400