Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA GUERRA DI PUTIN

Kirill e il suo violino sotto le bombe

Nove anni e una passione. Ora suona uno strumento del liutaio Cubanzi

Fabio Guerreschi

Email:

fguerreschi@laprovinciacr.it

05 Aprile 2022 - 13:13

TORRE DE' PICENARDI - Kirill ha nove anni, in pochi giorni si è trovato catapultato dall’Ucraina a Torre de’ Picenardi, dai bombardamenti alla quiete della campagna cremonese. Un passaggio drastico, radicale, ma il suo sguardo non ha perso la dolcezza e la gentilezza che solo un bambino può avere. A questo aggiunge la sensibilità del musicista: Kirill infatti suona il violino. Una passione talmente forte da suonarlo anche sotto i bombardamenti russi.

Nel video il giovane Kirill suona il violino in un rifugio in Ucraina. Una melodia che contrasta il terribile suono delle bombe.


«Quando è arrivato a Torre — racconta Kseniya Forte — non sapeva di essere a pochi chilometri da Cremona, la città dei violini. Non aveva con sé il suo violino e il suo grande desiderio era potersi esercitare. Così ho chiamato Vladimiro Cubanzi, liutaio russo con l’attività a Cremona, chiedendogli se non ne aveva uno da prestargli. Con nostro grande stupore gliene ha dato uno di un certo pregio e la moglie Toko si è offerta di dare a Kirill alcune lezioni. Mi raccontava la mamma Vita che Kirill ha talmente tanto amore per il violino che lo suonava anche sotto i bombardamenti».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400