Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIZZIGHETTONE: IL VIDEO

1° maggio, alla Sicrem la messa con il vescovo Antonio Napolioni

La funzione, dedicata al mondo produttivo, è stata celebrata dopo due anni di stop forzato a causa dell'emergenza sanitaria

Gianpiero Goffi

Email:

redazione@laprovinciacr.it

02 Maggio 2022 - 08:38

PIZZIGHETTONE - La vera ricchezza di un'azienda sono le persone. Attorno a questo concetto, e, di conseguenza, anche a quelli della sicurezza sul lavoro e del rispetto dell'ambiente si è sviluppata ieri mattina la visita del vescovo Antonio Napolioni alla Glanzstoff Sicrem di Pizzighettone in occasione della festa del 1° Maggio che è, per la Chiesa, memoria liturgica di San Giuseppe lavoratore. Accolto dall'amministratore delegato ingegner Ferdinando Prestini, dai dirigenti e da una rappresentanza delle maestranze (300 gli attuali dipendenti della sede cremonese) con i familiari, e accompagnato dalle autorità civili, militari ed economiche del territorio, monsignor Napolioni ha dialogato con i responsabili e con le rappresentanze sindacali, visitato gli stabilimenti e concelebrato la messa con il parroco di Pizzighettone don Andrea Bastoni e il segretario vescovile don Flavio Meani.

Nell'omelia sul vangelo della terza domenica di Pasqua, il vescovo è partito dalla pesca infruttuosa degli apostoli per osservare che "si può fallire, si può vivere un tempo di tale durezza da avere paura, nostalgia, dimenticando che Dio è con noi, non come sta scritto sulle fibbie dei violenti, ma come vive nel cuore dei semplici". Ha anche espresso la propria soddisfazione di celebrare in un'azienda perché "anche questa è Chiesa, anche qui si realizza la salvezza, se gli uomini, ovunque si trovino, obbediscono a Dio prima che al proprio piccolo cuore. La visita è stata organizzata dall'ufficio diocesano di pastorale sociale e del lavoro, diretto da Eugenio Bignardi. Presente anche don Bruno Bignami, direttore dell'Ufficio nazionale della Cei per i problemi sociali e del lavoro, che ha introdotto l'incontro.

FOTO E VIDEO: FOTOLIVE/SALVO LIUZZI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400